Cerca
..:: Romanzi » I noir storici » La canzone di Colombano ::..   Login

La canzone di Colombano

In un giorno d’agosto del 1533, sui monti che sovrastano l’abitato di Chiomonte  viene trovata morta un’intera famiglia di pastori.  Ippolito Berthe, rappresentate della giustizia in nome del signore locale, il Prevosto di Oulx; Ippolito cerca di attribuire i decessi a cause naturali, ma ben presto gli abitanti del borgo indicano in Colombano Romean il responsabile di quelle morti. Colombano è uno scalpellino che da solo, da otto anni, sta scavando una galleria (che esiste ancora oggi)  per realizzare un acquedotto sotterraneo su mandato della comunità e la sua opera è ritenuta di vitale importanza dal Prevosto. Quest’ultimo incarica dunque il proprio giudice, Ippolito, di istruire l’inevitabile processo contro Colombano, ma anche di assolverlo a tutti i costi. Nell’incrociarsi di accuse e difese durante il processo, emergono usi, leggi, regolamenti e tensioni della piccola comunità: in questo lungo dibattimento, Ippolito riesce a scagionare Colombano dall’accusa di omicidio, ma non può impedire che venga formulata una nuova accusa: stregoneria. Ma, in attesa dell’arrivo dell’inquisitore, Ippolito continua la sua indagine e...